Testacoda allo Scida di Crotone: il Como è all’ultima spiaggia

Il prossimo avversario del Crotone allo Scida sarà il Como fanalino di coda del campionato. Una squadra da non sottovalutare, virtualmente già retrocessa, considerando la distanza di 9 punti dalla quartultima posizione utile per disputare i Play Out, occupata dalla Virtus Lanciano ferma a quota 38 punti a fronte dei 29 dei Lariani.

Il Como è una squadra allenata da una vecchia conoscenza del Crotone, ovvero mister Bruno Cuoghi, che sedette per un breve periodo sulla panchina rossoblu nella sfortunata stagione 2001 conclusasi con la nostra retrocessione in Serie C1. I Lariani sono stati capaci di fermare sul pari la seconda della classe, il Cagliari, nel turno infrasettimanale: a dimostrazione del fatto che in questo campionato non esistono partite facili e squadre materasso.

Negli Azzurri militano altri ex della sfida come l’algerino Ghezzal e Pettinari. Il pericolo numero uno della squadra di Cuoghi è senza dubbio l’attaccante Simone Ganz, figlio d’arte e capocannoniere della squadra con 14 gol: già opzionato dalla Juventus per la prossima stagione e che chissà, visti gli ottimi rapporti con il Crotone, potrebbe fare il salto di categoria proprio nella compagine rossoblu.

Nelle ultime 4 gare gli ospiti ha ottenuto due pareggi e due sconfitte. Un testacoda pieno di insidie in cui il Crotone dovrà cercare di fare la sua solita partita per portare a casa l’intero bottino. Con un orecchio teso ai risultati di Bari e Trapani. Il traguardo ormai è prossimo e festeggiarlo nel proprio stadio avrebbe un sapore ancor più speciale…

Editore