La Serie A TIM 2016/2017

Finalmente ci siamo. Abbiamo dovuto aspettare fino al 10 giugno ma ora abbiamo il roster completo della Serie A TIM 2016/2017. Come ormai è diventata consuetudine, sarò qui a presentare il prossimo campionato del Crotone, il primo nella massima serie calcistica italiano e quindi già per questo da annoverare come impresa storica. Ma prima, un brevissimo riassunto sul regolamento della competizione, in modo da non farci trovare impreparati: partecipano di diritto 20 squadre, 17 provenienti dallo scorso campionato e 3 promosse dalla Serie B (quest’anno Cagliari, Crotone e Pescara, uscito vittorioso dalla finale Play Off disputata contro il Trapani).
Le prime due classificate accederanno alla fase a gironi della UEFA Champions League 2017/2018, la terza invece ne disputerà i preliminari. La quarta in classifica parteciperà alla fase a gironi della UEFA Europa League 2017/2018, mentre la quinta disputerà il terzo turno preliminare; vi è a disposizione un ulteriore posto per la seconda coppa europea che andrà di diritto alla vincente della TIM Cup 2016/2017: se questa è qualificata già in Europa, la sesta classificata nella regular season prenderà il suo posto.
Per la retrocessione in Serie B il regolamento è abbastanza semplice: le ultime tre classificate, saluteranno la massima serie.

La cosa interessante riguarda i criteri di formulazione della classifica in caso di parità nel punteggio al termine della stagione. Quanto segue vale per ogni posizione ed è utile conoscere queste informazioni in quanto potrebbero risultare preziose in chiave salvezza. In caso di ugual punti totalizzati, il primo aspetto da confrontare sono i punti conseguiti negli scontri diretti tra le due squadre: chi ne ha raccolti di più, finirà la classifica sopra l’altra compagine. In caso di ulteriore uguaglianza (una vittoria per parte oppure due pareggi) verrà presi in esame la differenza reti negli scontri diretti: risulta essere importante tentare di segnare più gol possibili contro le dirette concorrenti alla salvezza; ad esempio, in caso di una nostra vittoria per 2-0 e di sconfitta successiva per 0-1 nel doppio confronto, finiremmo sopra i nostri avversari in classifica. Se però anche quest’ultimo dato è uguale, verrà considerata la differenza reti globale, cioè quella riguardante le reti segnate e subite in tutto il campionato. Se paradossalmente due squadre hanno tutti questi valori uguali, l’ultimo aspetto da confrontare è il numero di reti segnate in tutto l’arco della stagione.
E se anche qui non ci sono differenze? Sfatiamo un mito: non ci sarà alcun spareggio. Semplicemente, verrà sorteggiata la squadra che terminerà la classifica in una posizione migliore.

È ancora presto per fare valutazioni su quali saranno le squadre con le quali combattere per ottenere la salvezza e restare ancora in Serie A, obiettivo dichiarato dalla dirigenza del Crotone: bisognerà attendere i movimenti di mercato dell’imminente sessione estiva per poter fare un’analisi più dettagliata. Confrontando le squadre che parteciperanno al prossimo campionato con i risultati ottenuti nelle precedenti stagioni si può però notare come i nostri ragazzi dovranno vedersela contro diverse squadre per la permanenza nella massima serie: includendo in questo elenco Cagliari e Pescara (che da neopromosse lotteranno esattamente come noi, con i sardi forse più avvantaggiati per maggiore esperienza), non è sbagliato pensare che squadre come Empoli, Atalanta, Udinese, Bologna e Palermo potrebbero rischiare di restare imbrigliate nella lotta per non retrocedere: i punti importanti andranno presi contro di loro, mantenendo la consapevolezza che strappare qualche punto alle prime della classe risulterà decisamente complicato.

Al termine dell’estate, però, ci confronteremo di nuovo prendendo come punto di partenza quanto scritto in questo articolo: è ancora presto per fare previsioni ma mi piace ugualmente l’idea di introdurre con qualche piccola analisi il prossimo torneo, quello della storia per il Crotone.

Editore
Sono l'amministratore di questo portale e curo tutto ciò che riguarda la programmazione. Da sempre ho la passione per il calcio ed il Crotone: per questo motivo ho scelto di aprire Kroton Page, affinché potessi condividere questo grande amore con tutti voi lettori.