09/11/2015
Simone Gentile (768 articles)
0 comments
Share

Il Crotone riprende la propria corsa: anche l’Avellino cade allo Scida

Riprende la propria corsa il Crotone che, grazie alle reti di Zampano, Ricci e Budimir, si impone con il risultato di 3-1 nel posticipo del dodicesimo turno di Serie B. I rossoblù si comportano da grande squadra: soffrono l’aggressività ed il pressing alto degli Irpini ma con una spiccata maturità riescono a reggere il ritmo avversario per poi colpire alla prima occasione. Con questo successo, i pitagorici riscattano la sconfitta di Pescara e si innalzano a seconda forza del torneo, dietro soltanto al Cagliari che però è distante di sole due lunghezze: vengono superate, grazie alla vittoria, sia Bari che Cesena.

Rossoblù che soffrono dai primi minuti: dopo appena 47 secondi Avellino due volte pericoloso con un tiro di Bastien dal limite dell’area, tutto solo, che termina fuori bersaglio. I biancoverdi raccolgono corner ma il vero brivido in campo lo regala uno stupido tifoso in Curva Sud: viene infatti lanciato un petardo che esplode a due passi da Cordaz, fortunatamente illeso. L’Avellino gioca bene, molto pressing alto e limita le possibilità offensive del Crotone. I rossoblù, però, riescono a confezionare una bella azione in velocità impostata da Budimir e Stoian: passaggio per Martella il cui cross viene deviato in angolo. Il Crotone vorrebbe anche un rigore per fallo di mano: stessa dinamica di quanto successo a Pescara, in quell’occasione il rigore venne fischiato mentre ora no. Al 43′ minuto Crotone in vantaggio con Zampano: l’azione si sviluppa a sinistra con un bel passaggio di Ferrari per Martella che mette in mezzo, l’esterno prova la deviazione “sporca”, la palla assume una traiettoria impensabile ed entra nell’angolo opposto con uno strano pallonetto che beffa tutti.

Nella seconda parte di gara, il Crotone gioca più convinto delle proprie capacità, imponendo lo stile di gioco classico al quale Juric ci ha abituato. Ricci prima si divora un gol a porta vuota per poi, al 51′ minuto, rimediare al proprio errore: segna un gol spettacolare, propiziato da un’azione sulla sinistra di Martella che entra in area dopo aver superato due avversari, mette in mezzo un pallone rasoterra deviato di tacco dall’esterno offensivo scuola Roma in anticipo sul proprio marcatore. Pochi minuti dopo, Avellino vicino al gol con un tiro-cross di Mokulu che viene ribattuto sulla linea da un difensore: sugli sviluppi dell’azione tiro di Zito forte ma centrale. Al 77′ minuto arriva la terza rete rossobù: Budimir riceve l’assist di Capezzi, si divincola in area di due avversari e calcia fortissimo di sinistro sotto la traversa. La gara sembra ormai definitivamente chiusa ma c’è ancora spazio per un sussulto degli ospiti, con Insigne: tiro al volo dal limite dell’area che si insacca alla sinistra di Cordaz e risultato fissato sul 3-1.

Simone Gentile

Simone Gentile

<p>Sono l’amministratore di questo portale e curo tutto ciò che riguarda la programmazione. Da sempre ho la passione per il calcio ed il Crotone: per questo motivo ho scelto di aprire Kroton Page, affinché potessi condividere questo grande amore con tutti voi lettori.</p>