24/10/2015
Simone Gentile (768 articles)
0 comments
Share

Il Crotone non molla la vetta: anche l’Ascoli viene piegato dai rossoblù

Il Crotone, grazie ad un rigore trasformato da Budimir, sbanca il Del Duca di Ascoli vincendo per 0-1 e difende così la vetta della Serie B dall’attacco del Cagliari, vittorioso per 4-1 sul Trapani. Un altro piccolo miracolo portato a compimento dalla truppa di Juric che raggiunge quota 20 punti e si regala un’altra settimana in testa alla cadetteria. Gara che, a dispetto del risultato finale, è stata praticamente dominata dai Pitagorici che hanno avuto sempre in mano il pallino del gioco ed hanno limitato al minimo le scorribande offensive dei bianconeri.

La gara è subito frizzante, con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Dopo sette minuti è il Crotone ad andare vicinissimo al vantaggio con un sinistro di Budimir che centra l’incrocio dei pali. I rossoblù si ripetono dopo pochi minuti con Riccci che impatta di testa su un cross e costringe Lanini al grande intervento. I Pitagorici hanno il controllo del gioco, i padroni di casa tentano di impensierire Cordaz con ripartenze veloci ma non riescono a trovare la mossa vincente per portarsi in vantaggio. Questa viene però c’entrata in pieno dal duo Ricci – Budimir: al 23′ minuto il ragazzo scuola Roma entra in area e viene steso da Cinaglia; calcio di rigore concesso e trasformato proprio dal croato che spiazza il portiere avversario e porta i rossoblù in vantaggio. Il Crotone continua a spingere ed al 37′ Torromino sfiora lo specchio della porta con un bel tiro a giro; pochi minuti dopo i padroni di casa ci provano con un tiro dalla distanza di Bellomo che, però, si spegne ampiamente al lato dei pali. Pochi secondi prima del fischio della fine della prima frazione di gioco, è Modesto ad avere l’opportunità di raddoppiare: sul suo tiro, però, è bravo Lanini ad opporsi.

Nella ripresa il Crotone sfodera un ottimo possesso palla, mirato a mantenere il vantaggio acquisito. Bisogna aspettare il 13′ minuto per vedere l’Ascoli pericoloso ma il cross di Antonini si perde sul fondo, senza nessun attaccante pronto a raccoglierlo. L’evento più significativo che capita in questa fase del gioco è l’infortunio al Signor Abbisso, arbitro della gara, che verrà sostituito dal Signor Piccinini, quarto uomo ed alla prima gara diretta in Serie B. Ma quante occasioni sprecate sul finale di gara per chiuderla…

Il Crotone riesce a portare a casa un altro successo prezioso, figlio di una prestazione matura e sicura: i ragazzi di Juric consolidano il proprio primato in classifica e, con il passare del tempo, sembra che inizino a far paura alle altre formazioni di Serie B: che sia l’inizio di un lungo sogno?

Simone Gentile

Simone Gentile

<p>Sono l’amministratore di questo portale e curo tutto ciò che riguarda la programmazione. Da sempre ho la passione per il calcio ed il Crotone: per questo motivo ho scelto di aprire Kroton Page, affinché potessi condividere questo grande amore con tutti voi lettori.</p>