Focus sull’arbitro, Abbattista: tra miracoli e passione
18/04/2016
Luca Da Re (15 articles)
0 comments
Share

Focus sull’arbitro, Abbattista: tra miracoli e passione

Come ogni giornata siamo pronti a farvi un piccolo focus sull’arbitro di Cesena – Crotone, partita che sarà valida per la 37° giornata di campionato di Serie B e che si giocherà stasera alle 20.30 presso l’Orogel Stadium “Dino Manuzzi” di Cesena. Crotone che aspetta solamente la matematica promozione per far partire una festa a dir poco emozionante.

Parliamo di questo direttore di gara, il signor Eugenio Abbattista di Molfetta. L’arbitro pugliese iniziò la sua carriera nel lontano 2000, per poi arrivare nel 2013 a dirigere la sua prima partita in serie A: Sampdoria Chievo 2 a 0 con reti di Poli e di Eder. Quest’anno sono state 15 le gare arbitrate in serie B: 6 vittorie in casa, 6 pareggi e solo 3 le vittorie fuori casa. Un dato che mi ha colpito perché di quelle tre partite, ben due sono state disputate e vinte dal Crotone: parliamo di Como – Crotone del 09 Dicembre 2015 che finì 0 a 1, e Novara – Crotone del 23 Gennaio 2016 che finì anch’essa 0 a 1.

Parlando dei cartellini, i gialli sono stati 69, una media di 4,6 a partita mentre i cartellini rossi sono stati 6 di cui ben 4 per la squadra ospite.

Poche le partite arbitrate da questo ragazzo, anche se un motivo c’è: come avrete notato nel titolo c’è stato un miracolo; il signor Abbattista infatti nella mattina del 2 Marzo 2016 ebbe un bruttissimo incidente lungo l’autostrada Napoli – Bari, quando la sera prima arbitrò Salernitana – Virtus Entella; l’arbitro pugliese si schiantò contro un tir fermo in una piazzola di sosta, l’autista del tir non prestò soccorso e se ne andò. La salvezza per quest’uomo è arrivata grazie ad un tifoso dell’Avellino, nonché membro della croce rossa, che attraversò di corsa l’autostrada e mise in salvo l’incosciente Abbattista. Questo grande trauma però non l’ha fermato e, dopo uno stop di quasi 4 settimane, è tornatod arbitrare: quella passione che dal 2000 continua a portare avanti con serenità e serietà.

Luca Da Re

Luca Da Re